Schioppettino

DOC Friuli Colli Orientali - Vino Autoctono Rosso Secco

Chiamato anche Ribolla nera (o Pocalza nelle zone più prossime al confine con la Slovenia) lo Schioppettino è un vitigno sicuramente autoctono friulano, più precisamente del territorio dei Colli orientali. Lo Schioppettino, che alla fine degli anni '60 era a rischio di estinzione (erano rimasti pochi filari nelle località di Albana e Cialla) è stato recuperato da alcuni lungimiranti vignaioli. Con ogni probabilità il vino, imbottigliato giovane, completava la fermentazione in bottiglia divenendo leggermente frizzante, dando l’impressione, all’udito e in bocca, che l’anidride carbonica “scoppiettasse”. Da qui il suono, onomatopeico: “Schioppettino”.

Il colore è rosso rubino con sfumature violacee.

Il profumo, intenso e speziato, ricorda la mora selvatica, il lampone, il mirtillo. Con l'invecchiamento si evolve in elegante bouquet di sottobosco, muschio e legno aromatico.

Al gusto si presenta secco di buon corpo, non molto alcolico, con buona acidità fissa, fresco e citrino.

Ottimo assieme agli antipasti di affettato, ai primi piatti con sughi di selvaggina, alla cacciagione (in particolare fagiano, beccaccia e quaglia). Va servito alla temperatura di 18° - 20° C.